Cessna 337A SUPER SKYMASTER 

L'esemplare acquistato dalla Facoltà è un Cessna 337A, costruito nel 1966 (N/C 0471).

Monta due motori Continental IO-360-C da 210 HP. 

E' stato immatricolato negli U.S.A. come N5371S ed ha avuto il Certificato di navigabilità il 24 agosto 1966. 

Nella sua vita operativa italiana è stato impiegato, tra l’altro, per attività di riprese aeree dalla società Pubbli Aer Foto s.r.l. a Venegono.

Descrizione Tecnica

 

 

Dati tecnici

Apertura alare:

m 11.58

Lunghezza:

m 9.07

Altezza:

m 2.84

Superficie alare:

mq. 18.67

Peso a vuoto:

Kg 1220

Peso totale:

Kg 1905

Quota tangenza pratica:

m 6100

Velocità max.:

Km/h 322

Velocità di crociera:

Km/h 309

Velocità minima:

Km/h 106

Decollo (su 15 m)

m 454

Atterraggio (su 15 m)

m 457

Storia ed impiego operativo

Negli aerei bimotori un problema di una certa rilevanza è la trazione asimmetrica in caso di piantata di un motore.

Per superare tale difficoltà la Cessna elaborò nel 1961 il progetto del Model 336 Skymaster in cui i due motori erano allineati lungo l'asse longitudinale della fusoliera.

La produzione di questo aereo terminò dopo soli 195 esemplari e il suo posto sulle linee di produzione fu preso dal Model 337 Super Skymaster. Quest'ultimo utilizzava gli stessi motori Continental, ma disponeva di carrello retrattile e presentava numerosi perfezionamenti strutturali ed aerodinamici.

Nel 1971 fu introdotta la versione P337 presurizzata, con motori Continental TSIO-360-C da 225 hp.

Entrambe le versioni sono state prodotte anche in Francia dalla Reims Aviation con le sigle F337 e FT337P.

La produzione è terminata in entrambi i paesi con un totale di circa 2400 esemplari prodotti.

Bibliografia

  • AA.VV., "Avio Data 1985. Tascabile dell'aviazione civile in Italia", 1985

Daniele Garavini

Aeromobili da ricerca

 

Home Facoltà Ricerca